ARENA DI VERONA: IN SCENA VERDI OPERA NIGHT

VERDI OPERA NIGHT

 

IN SCENA LA TRILOGIA POPOLARE DEL VERDI CON GRANDI INTERPRETI SUL PALCO

 

 

ARENA DI VERONA

DOMENICA 26 AGOSTO 21:30

 

 

 

di Elisa Pedini  

 

Presentata alla stampa la grande serata del Verdi Opera Night che si preannuncia come una magnifica occasione di festa.

"Kainós Magazine® Arena di Verona presentazione Verdi Opera Night"
Ph by Fondazione Arena

Gli allestimenti appositamente creati per l’evento, la parata di ben sedici stelle del panorama lirico internazionale, l’impegno di tutte le forze artistiche e tecniche dell’Arena di Verona e naturalmente, la selezione di opere e atti delle stesse.

Infatti, andrà in scena la “trilogia popolare” di Verdi con la rappresentazione degli atti più significativi di ciascuna opera: l’Atto II del Rigoletto, l’Atto III de’ Il Trovatore e l’Atto III de’ La Traviata.

Una serata che, ancora una volta, ci rappresenta il grande impegno del Sovrintendente e Direttore Artistico, Cecilia Gasdia.

Infatti, prima di lasciare che siano le parole stesse dei protagonisti diretti di questo evento a descriverlo e a raccontarci la sua genesi, concedetemi qualche riga, per rendere omaggio a questa grandissima professionista, perché, a parer mio, se lo merita.

La sua fama internazionale di soprano non ha bisogno di presentazioni, ma il grande lavoro che ha compiuto e sta facendo per l’Arena di Verona è un impegno importante, sia per la cultura che per l’immagine del nostro paese.

Pertanto, ritengo sia fondamentale spenderci qualche parola a riguardo.

Cecilia Gasdia è forte d’una preparazione tecnica e musicale incredibili, ma ha anche parecchie marce in più.

Difatti, la sua passione è palpabile, come il suo desiderio di ridare piene salute e vita a uno dei più preziosi fiori all’occhiello del patrimonio culturale, musicale e storico italiano.

In particolare, quello che mi ha profondamente colpita è la sua leadership naturale. Dotata di dolce fermezza, di cultura e di fama, potrebbe, tranquillamente, per posizione e notorietà, riempire le conferenze stampa di una sequela di “Io”.

Tuttavia, non lo fa.

Al contrario, i suoi discorsi sono pieni d’amore verso l’Arena e verso il valore e il lavoro altrui, che esalta, sempre, senza esitazioni.

Soprattutto, non lo fa in modo melenso, viscido; ma mettendo in luce gli aspetti tecnici e le difficoltà, da addetta ai lavori, in modo competente, proprio per sottolineare il forte lavoro di squadra che è dietro a questo «anno zero» dell’Arena.

Ecco, a mio parere, Cecilia Gasdia ha un valore e un merito, nell’ambito di questo suo nuovo incarico, che vanno riconosciuti e quindi, resi noti.

"Kainós Magazine® Arena di Verona presentazione Verdi Opera Night"
Ph by Fondazione Arena

In conseguenza, comincio proprio con le sue parole a descrivervi questa serata speciale, che ci promette grandi emozioni:

«Verdi Opera Night nasce da un progetto già esistente del precedente direttore artistico. Infatti, nel progetto originale portava anche un altro nome.

Quindi, quando siamo subentrati noi, esisteva un progetto, un’idea; ma la serata era ancora vergine (…). Abbiamo dato vita a un grande evento che è celebrativo, ma è anche una festa (…).

Per noi, è una serata molto importante (…) in questo anno molto delicato per l’Arena (…).

Vanno in scena tre atti d’opera completi in scene e costumi, seppur in versione più snella per consentirne l’esecuzione consecutiva (…).

Grandissimi nomi sul palco, ma anche giovani debuttanti (…), per mantenere la tradizione areniana di fucina di giovani talenti.

Ad esempio, è il caso di Rame Lahaj e Lisette Oropesa, che, rispettivamente, debuttano come Duca di Mantova e Gilda nel Rigoletto, al fianco di Luca Salsi, baritono ben noto e amatissimo dal pubblico areniano (…).

Inoltre, ne’ La Traviata abbiamo Maria Mudryak, che debutta nel ruolo di Violetta Valery e Martina Gresia, al suo esordio areniano come Annina, oltre a essere la più giovane in assoluto di tutto il Festival. Infatti, ha appena vent’anni (…).

In più, vorrei sottolineare il lavoro immenso e generoso che sta facendo Romano Dal Zovo in questo Festival, non solo per le parti a lui relative; ma andando anche a supplire, alle volte all’ultimo minuto, l’assenza di colleghi malati (…).

Il corpo di ballo dell’Arena sarà sul palco nell’introduzione sinfonica La forza del destino, sulle coreografie di Luc Bouy (…).

Infine, vorrei evidenziare il grande lavoro del coro dell’Arena, già impegnato in quattro opere colossali, sarà presente in tutti e tre gli atti del Verdi Opera Night (…). Questo, è un lavoro molto stressante per la voce (…)»

Infatti, a tal riguardo, il Maestro del Coro Vito Lombardi sottolinea proprio la forza e la generosità dei suoi cantanti:

«(…) Pensavo di doverli spronare per la stanchezza e invece mi sono ritrovato a doverli invitare a frenare (…). Non hanno mai ceduto un solo istante (…) neppure nelle prove sotto alla canicola (…)»

Verdi Opera Night è un grande evento che apre con uno spettacolo sinfonico La forza del destino, che vede sul palco l’amato corpo di ballo dell’Arena di Verona.

Così, ce ne parla il coreografo, Luc Bouy:

«È stata un’esperienza incredibile (…). Creare, con quaranta ballerini, uno spettacolo così grande, in così poco tempo, significa, davvero, lavorare con un corpo di ballo eccellente (…)»

Dell’allestimento particolare e creato apposta per il Verdi Opera Night ce ne hanno parlato, invece, il regista, Stefano Trepidi e lo scenografo, Michele Olcese:

«Questo è un grande evento, che prevede la rappresentazione di tre estratti di grandi opere, che vanno in scena con le loro ambientazioni precise e i loro costumi.

Per tale ragione, si sono andati a creare allestimenti nuovi, creati apposta, rapidi e agili, che, muovendosi e plasmandosi, di volta in volta, danno vita a ciascuna ambientazione (…)»

Per concludere, uso le parole del grande Maestro Andrea Battistoni, che dirigerà la serata evento del Verdi Opera Night:

«Verdi non ha certo bisogno di presentazioni (…).

Infatti, il suo è un nome che ha fatto la storia della musica (…) strettamente legato alla storia dell’Arena (…) e ha fatto la storia dell’Italia stessa, come mai nessun altro compositore (…).

Verdi Opera Night è un grande evento musicale, un grande omaggio a Verdi, ma soprattutto una grande occasione per godere di tre grandi e celebri opere, la cosiddetta “trilogia popolare” e di un grande cast in un’unica serata (…).

Tre pietre miliari dell’opera italiana e della cultura del nostro paese.

Per me, avere l’opportunità di tornare ancora una volta su queste tre opere è una grande soddisfazione (…).

Questa serata evento è una grande festa della musica e una grandissima esaltazione della cultura (…). Un’occasione unica e gioiosa per portare la grande cultura a tutti, sia al turista incuriosito, che ai giovani pronti ad avvicinarsi a questa straordinaria forma d’arte e gioia ancora più grande sarà per gli appassionati (…)»

Dunque, Verdi Opera Night si preannuncia come un evento grandioso da non perdere.

In attesa di goderne e darvene la critica, non mi resta che elencarvi i cast.

 

 

VERDI OPERA NIGHT

Direttore Andrea Battistoni

Regia Stefano Trespidi

Scene Michele Olcese

Coreografia Luc Bouy

Lighting design Paolo Mazzon

Projection design Sergio Metalli

 

La Forza del destino, Sinfonia

 

Rigoletto, II Atto

Rigoletto Luca Salsi

Il Duca di Mantova Rame Lahaj

Gilda Lisette Oropesa

Marullo Biagio Pizzuti

Matteo Borsa Carlo Bosi

Il Conte di Ceprano Romano Dal Zovo

Il Conte di Monterone Nicolò Ceriani

Usciere Gocha Abuladze

Paggio della Duchessa Barbara Massaro

 

Il Trovatore, III Atto

Manrico Francesco Meli

Leonora Serena Gamberoni

Azucena Violeta Urmana

Il Conte di Luna Simone Piazzola

Ferrando Romano Dal Zovo

Ruiz Carlo Bosi

 

La Traviata, III Atto

Violetta Valéry Maria Mudryak

Alfredo Germont Luciano Ganci

Giorgio Germont Simone Piazzola

Annina Martina Gresia

Il Dottor Grenvil Romano Dal Zovo

 

ORCHESTRA, CORO, BALLO E TECNICI DELL’ARENA DI VERONA

 

 

 

 

Altre notizie da Fondazione Arena:

  • Salome chiude la stagione al Filarmonico di Verona: comunicato
  • Petite Messe Solennelle: omaggio a Rossini al Filarmonico di Verona: comunicato
  • Anna Bolena in scena al Filarmonico di Verona: comunicato
  • Arena Young 2017-2018: comunicato
  • AIDA all’Arena in onda su RAI 5: comunicato
  • “Tempi moderni” cine-concerto: comunicato

 

Articoli correlati a Fondazione Arena:

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
0
0
0